venerdì 11 ottobre 2013

Senza pollice opponibile

Ciao...

..purtroppo non ho alcun disegno da postare, oggi...tutti quelli che ho fatto non mi soddisfano abbastanza. Immagino che tra i disegnatori ci sia chi può capire questo stato di inerzia. A parte che, per i "creativi", c'è sempre una giornata di "bonaccia dell'anima", come la chiamava Nietzsche. Ma un disegnatore può sempre disegnare cose che ha già creato, no? Invece, per me (e altri che conosco) non è esattamente così: capitano giornate in cui ogni cosa che si disegna risulta detestabile. In compenso sono riuscito a scrivere degli articoli sul mio altro blog (Venite Adoremus qui a fianco). In certi giorni sono riuscito a fare entrambe le cose, ma un tale stato di grazia non può durare a lungo!
Oltre tutto, mi sono lussato il pollice giocando a pallavolo. Che fesso. Mi fa male soprattutto se chiudo la mano o scrivo sms sul cellulare. Quando disegno non fa così male...è dopo, il problema: una fitta si espande dall'interno del pollice fino al polso e parte del braccio. Mi sembra di avere i tendini rimescolati. Vi sembrerà una tragedia, per un disegnatore! La realtà è che così ho una scusa per non disegnare, in un giorno di ispirazione scarsa, anzi pari a zero...forse questo è solo il moto discendente dello studio di personaggi, che mi toglie creatività man mano...ve l'ho detto che l'odiavo!

Nessun commento:

Posta un commento