sabato 19 ottobre 2013

La fattoria degli animati

Ciao!

Sono con l'acqua alla gola...

Come aveva già detto, il progetto degli Aspirasogni avrebbe potuto prendere direzioni inaspettate. Un commento sulla somiglianza tra il mio personaggio di Dante e quello di Little Nemo mi ha fatto riflettere. Nel frattempo, nell'aria vagava un'idea che mi sembrava potenzialmente originale. Stanotte poi ho avuto una "folgorazione" buttando giù delle idee che basteranno parecchie pagine. Non mi resta che disegnarle, queste maledette/benedette pagine, anche perché il tempo stringe e alla fiera di Lucca vorrei andarci con qualcosa da proporre, non solo per spendere tutti i soldi guadagnati con le ripetizioni!!

I personaggini inventati per gli Aspirasogni non spariranno di certo, ma possono tornare in nuove forme in queat'altro fumetto. Del resto, uno dei miei scrittori preferiti, Philip Dick, spesso rielaborava personaggi, idee e situazioni ricorrenti nei suoi romanzi, modificandone il nome o addirittura scrivendo tre versioni diverse dello stesso romanzo, cioè tre romanzi diversi dalla stessa idea iniziale. Ad esempio nella Trilogia di Valis. E la stessa idea la recupera persino in un quarto romanzo, Radio Libera Albemuth. Per la storia degli Aspirasogni avevo usato un romanzo che ho scritto un po' di mesi fa, trasformandolo in una storia per bambini e poi in un fumetto. Era il mio progetto, perchè avevo bisogno di qualcosa da presentare al più presto. Lo reputo un buon lavoro, un'opera di creatività che come romanzo per bambini era anche scritto bene (magari ve ne pubblicherò le prime pagine per farvi capire). Così avevo deciso di farne le illustrazioni. Da lì poi l'idea del fumetto per Lucca. Ma adesso mi è balenata un'idea che...vabbè, vedrete. Sul titolo sono ancora indeciso..."Il fumetto come dinamite" o "Come si fumetta col martello"..ci penserò.

Nel frattempo, però, dei ragazzi mi avevano chiesto di inventare una striscia per il loro giornale online.
Dopo giorni di vuoto, un pomeriggio ho riesumato dei vecchi personaggi ispirati ai miei parenti, e così...li ho trasformati in queste creaturine animate, questi cartoon.
Per questo ho battezzato la striscia, per ora, La fattoria degli animati. Ho già in mente la prima striscia/tavola da scrivere...intanto vi lascio alle presentazioni.

Aspetto commenti, a presto!






2 commenti: